Il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo

Nuove strategie di diagnosi e cura per il Tumore Prostata

Di prostatite nel trasferimento della tavoletta

Le vitamine da assumere in più, oltre a quelle che si trovano nei cibi, fanno bene, fanno male o il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo servono? A tutte e tre le domande ci è sempre arrivata una il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo affermativa. Oggi arriva il primo grande studio sugli integratori multivitaminici. Un vero trial clinico durato 11 anni e con gruppo di controllo. Rivela che tutte le vitamine, prese tutti i giorni, per un periodo di tempo prolungato, preverrebbero il cancro oltre alle malattie cardiovascolari e degenerative.

Lo studio è partito nel e si è concluso nel coinvolti Quando arrivano, se arrivano, arrivano sempre tardi, ma vabbè purchè arrivino…. Cenni sul metabolismo e la fisiologia, le fonti, le azioni terapeutiche di una delle più importanti vitamine.

Luigi Di Bella. Abbiamo ritenuto opportuno un cenno su uno dei componenti fondamentali del Metodo Di Bella, la Vitamina A. Ci siamo limitati pertanto, con le consulenze del caso, ad assemblare nozioni base tratte da autorevoli testi scientifici, e, in particolare, da importanti contributi in materia dati dal Prof.

Che si dovessero attribuire a carenze il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo sostanze, al tempo non meglio definite, sintomatologie a carico della visione e della cute, fu dimostrato nel da Megendie, trattando animali da esperimento con diete prive di principi liposolubili, in quanto estratte con etere ed alcool. Ma fu solo nel che Hopkins e Stepp dimostrarono che alcune sostanze liposolubili erano indispensabili ad una delle fondamentali funzioni vitali: la il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo.

Contemporaneamente alla depressione della crescita, si verificavano lesioni oculari caratteristiche: la secrezione lacrimale si arrestava, la cornea si disseccava xeroftalmia e ulcerava, dando luogo ad infezioni che portavano alla panoftalmite ed alla cecità.

La vitamina A — C20H28 — è un alcool superiore liposolubile, ed esiste in numerose forme isomere. Questa una delle ragioni per cui, nonostante la particolare formulazione ne tuteli integrità e attività, la Soluzione di Retinoidi ideata dal Prof. Nel neonato il fabbisogno è assicurato dal colostro e quindi dal latte materno, che denuncia un contenuto medio — variabile in dipendenza del tipo di alimentazione — di mg.

Sono i carotinoidi che conferiscono color giallino al latte ed al burro; nel latte umano, sono rappresentati dai caroteni e dalla xantofilla.

In natura, la massima concentrazione si trova nel fegato di pesce fino a 1. La vit. Il suo assorbimento è facilitato da lipidi alimentari ed acidi biliari. Mentre gli animali non sono in grado di sintetizzare provitamine o vit. A, accumulandole entrambe nel suo parenchima. In ragione di queste e numerose altre funzioni svolte, il fegato fu definito dal Prof. Illuminante, a questo proposito, la più estesa spiegazione da lui offerta su questo specifico tema, in occasione della conferenza tenuta a Fanano il 18 e 19 ottobre testo: copyright Fam.

Queste alterazioni, che portano ad un alterato assorbimento e metabolismo della A e dei retinoidi, derivano da cause diverse: tra le più ricorrenti possono annoverarsi, abitudini alimentari errate ricorso continuativo e smodato a salumi, grassi cotti, dolciumi, fritti, spezie ecc.

Complessi proteici, ai quali si associano una frazione prealbuminica e la Tiroxina, veicolano la vitamina A attraverso il sangue. Di Bella, alle quali accenniamo nella nota 3. Queste sostanze risultano indispensabili per il trasporto e la diffusione fino ad organuli cellulari come i Mitocondri o il nucleo cellulare.

I — Crescita. II — Visione. Il primo di questi è la emeralopia, detta anche cecità crepuscolare. La patogenesi di questo disturbo è stata chiarita in seguito agli studi sui processi fotochimici cui va incontro la porpora visiva durante la visione. Il derivato aldeidico della vit.

A, il retinale, è elemento costitutivo essenziale del pigmento dei bastoncelli della retina, più propriamente del gruppo prostetico della rodopsina o porpora visiva. Somministrando cospicue quantità di A o di provitamine il disturbo scompare in brevissimo tempo.

III — Cute. Lo stato carenziale provoca lesioni che si manifestano principalmente sotto forma di papule formate da cellule cheratinizzate. Un gruppo di consultazione del W. Le interazioni di tali squilibri non possono essere elencate con superficiale schematismo, richiedendo conoscenze vaste ed una formazione di livello superiore. Anche per rappresentare quanto sia complesso e sotterraneo il processo induttivo-deduttivo della scienza medica, citiamo quanto riferito dal Prof.

Riferendosi alla proprietà della vit. Venne alla mia osservazione con una febbre continua che non si riusciva a dominare. Allora gli antibiotici il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo erano ancora in uso, si conoscevano solamente i sulfamidici, ma nessun sulfamidico fu in grado di fargli calare la febbre. La somministrai e i risultati confermarono il sospetto. A regola alcuni dei meccanismi di controllo della temperatura corporea. La sua carenza, determinando ispessimento e secchezza, diminuisce la conduzione di calore il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo la sua sottrazione mediante evaporazione, trasformando la pelle in isolante termico.

Un ammalato di tumore, sottoposto a trattamenti convenzionali, che provocano carenza di vit. IV — Sistema nervoso. Come si legge nel trattato di Chimica Biologica del Prof. Di Bella, la carenza di vitamina A coinvolge anche il sistema nervoso.

Andatura barcollante, spasmi muscolari, incoordinazione di movimenti associati aventi per substrato anatomo-patologico alterazioni dei tronchi nervosi dei talami ottici, di alcuni fasci del midollo spinale. A tale osservazione segue un accenno al possibile impiego della vit. V — Sistema scheletrico. Anche il sistema scheletrico risente dello stato distrofico-degenerativo. In casi gravi si verificano malformazioni scheletriche, il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo da alterata attività degli osteoclasti che controllano il metabolismo del calcio.

VI — Processi infettivi. La carenza di A si manifesta anche in una maggior vulnerabilità da parte di virus e batteri. Il fabbisogno giornaliero, cioè il quantitativo necessario a che non si manifestino sintomi carenziali, ha valore meramente indicativo e teorico, alla luce di quanto osservato sopra e nel tempo è stato cifrato in valori crescenti.

Unità Internazionali giornaliere per gli adulti e di 2. A suffragio della modifica di certi parametri fissi, ormai privi di senso, già nel testo del Prof. John Marks cfr. Per quanto attiene alla presente trattazione:. Se ormai i più quotati testi di vitaminologia riportano dosaggi rilevanti in presenza di alcune patologie Risultano ormai chiare da quanto finora detto.

A sotto il profilo funzionale e morfologico. A nei casi, purtroppo frequenti, di ustioni. Benefici altrettanto sensibili si notano anche sulle piaghe da decubito, magari in unione a misure comunemente usate, ed alla vit.

E: suggerimento più volte dato dal Prof. Citiamo un passo del trattato di Chimica Biologica del Prof. Di Bella:. Oggi tale attitudine di vitale importanza sembra relegata nel dimenticatoio. Di Bella era solito consigliare — insieme ad altre misure — vit.

Una conferma sistematica proviene dalle tante persone che assumono soluzione di retinoidi, a scopo terapeutico o preventivo, e che possono testimoniare della molto minor frequenza, quando non della totale scomparsa, di tali affezioni ricorrenti.

In tal caso occorre parlare non solo della vit. Esistono diverse forme di acido retinoico. Possiamo quindi farne soltanto alcuni cenni esemplificativi, schematizzando i campi di impiego esplorati.

La sostanza trova impiego sia nella prevenzione che nella terapia di tumori solidi e forme leucemiche. Queste, in estrema sintesi, le sue azioni:. Inoltre studi in vivo indicano che ha un effetto di soppressione della crescita tumorale Prasad review. La somministrazione di alfa-tocoferolo riduce marcatamente la crescita di cellule tumorali, come ad esempio:.

Abbiamo più volte insistito sulla necessità categorica, per ottenere risultati, che la soluzione ricomprenda esclusivamente principi attivi di assoluta purezza e che la preparazione segua precise modalità, a suo tempo ideate e fissate dal Prof. Indispensabile disporre di ampi locali e di idonee attrezzature.

In sintesi il razionale del MDB relativamente ai retinoidi e alle loro indicazioni nelle patologie neoplastiche poggiano su questi dati acquisiti e consolidati:. A pag. Quindi il neonato ha bisogno di un latte materno ricco della vitamina il colostro ne è ancora più ricconon essendo in grado di ricavarla dai carotinoidi; ma questa temporanea incapacità appare non casuale, ed anzi provvidenziale, in quanto il neonato ha bisogno specifico anche di carotinoidi e, se fosse attivo il meccanismo della loro trasformazione in vit.

A, ne rimarrebbe privo. Biologiche, Vol. XXIX, num. Cappelli Ed. Di Il trattamento del cancro alla prostata negli ambulatori di San Pietroburgo scriveva pagg.

La somministrazione contemporanea di Carotene e tiroxina porta ad una neutralizzazione delle due azioni antagoniste. II- sulla reazione Carotene — Vitamina A. La tiroxina determina questa reazione, che non si avvera più in sua mancanza. Il latte di capra normale contiene vit. A e non caroteni; dopo tiroidectomia contiene invece caroteni ma non vit. Segue una dettagliata spiegazione dei fattori che incidono su questo antagonismo, che omettiamo stante la natura meramente divulgativa di questa trattazione.

Scienze Biol. XXVI, n.