Il cancro alla prostata ipilimumab

Tumore alla prostata come si cura

Prostata rimedi popolari adenoma

Poter guarire dal cancro alla prostata grazie a un farmaco sperimentale chiamato Ipilimumab. È accaduto a due uomini americani con tumori prostatici inoperabili, trattati con questa molecola innovativa dai dottori della Mayo Clinic, a Rochester in Minnesota Usa.

I medici statunitensi, guidati dal dottor Eugene Kwon e dal chirurgo Michael Bute, hanno riscontrato miglioramenti incredibili nei due pazienti, considerati inguaribili e inoperabili. Il loro cancro si era esteso oltre la prostata e per loro restavano solo pochi mesi di vita e le cure palliative; uno dei due aveva un cancro grosso come una palla da golf, ma si è ridotto drasticamente di dimensioni con una sola somministrazione di ipilimumab, rendendo operabile dal dott.

Bute la neoplasia maligna. Un terzo paziente della Mayo Clinic è attualmente in trattamento con ipilimumab e ora è sotto osservazione. Certo le persone curate con successo dal nuovo anticorpo monoclonale per ora si contano sulle dita di una mano, ma se questi straordinari risultati clinici dovessero essere confermati da sperimentazioni più ampie, in un vasto numero di malati, ci troveremmo di fronte a uno dei più grandi progressi mai fatti nella cura del tumore alla prostata, come ha dichiarato John Neate, del Prostate Cancer Charity.

Lo stesso medico ha ricordato, tuttavia, che bisogna essere molto cauti per il momento, per non lasciarsi andare a facili entusiasmi illudendo i malati di cancro prostatico.

Nel frattempo, visti i positivi risultati ottenuti nei tre il cancro alla prostata ipilimumab del Minnesota e in altri trattati con ipilimumab, i ricercatori della Mayo Clinic hanno deciso di iniziare una nuova sperimentazione su altri 30 volontari, con dosi più alte da somministrare del nuovo farmaco. Sempre Ipilimumab è stato al centro di ricerche per la cura del melanoma, diffusissimo e assai pericoloso cancro della pelle.

Il dott. Per Ascierto, ipilimumab potrebbe migliorare la sopravvivenza media dei malati il cancro alla prostata ipilimumab melanoma. ASL9 Grosseto. Il laser a luce verde GreenLightw permette la fotovaporizzazione del tessuto prostatico, il catetere viene rimosso dopo 12 h, la dimissione in prima giornata.

E poi….! Stragi di donne…! Speriamo che qualcuno Le risponda prima che il suo parente si sottoponga alla sperimentazione con ipilimumab. Le auguro che il cancro alla prostata ipilimumab vada bene! Stai commentando usando il tuo account WordPress. Stai commentando usando il tuo account Google. Stai commentando usando il tuo account Twitter. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Notificami nuovi commenti via e-mail. Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail.

Un carcinoma prostatico inoperabile era divenuto operabile. Rispondi Cancella risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:. E-mail obbligatorio L'indirizzo non verrà pubblicato. Nome obbligatorio. Sito web. Notificami nuovi commenti via e-mail Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Pubblica su Il cancro alla prostata ipilimumab.

Invia a indirizzo e-mail Il il cancro alla prostata ipilimumab nome Il tuo indirizzo e-mail. L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! Verifica dell'e-mail non riuscita. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie. Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Informativa sui cookie.